Cerca nel sito


Multimedia



Copyright (C) 2012 Tutti i diritti riservati - Club Alpino Italiano - Gruppo Regionale Emilia Romagna - Via Cesare Battisti 11/a - 40123 Bologna -


15 set - Inaugurazione Alta via dei Parchi con un grande della Montagna

Evento - Località: Pievepelago

L’Alta Via segue lo spartiacque dell’Appennino settentrionale fra Emilia-Romagna e Toscana nei territori del Parco dell’Appennino Tosco- Emiliano e di quelli delle Valli Cedra e Parma, Alto Appennino Modenese e Corno alle Scale. Queste aree presentano vaste praterie d’alta quota ebrughiere di mirtillo ricche di laghetti con piante ed animali relitti delle ere glaciali. Scendendo, i versanti intagliati da spettacolari forre si coprono di compatte faggete associate ad abeti. Il percorso attraversa il Parco regionale dei Laghi Suviana e Brasimone prima di raggiungere quello della Vena del Gesso che tutela uno straordinario affioramento di rocce gessose, con suggestivi ambienti rupestri ove prosperano specie mediterranee adattate all’aridità e alla forte insolazione. L’ininterrotto mantello boscato delle Foreste Casentinesi fa da ponte per il gradevole paesaggio collinare del Montefeltro punteggiato di castelli, rocche e borghi storici dove il Parco Sasso Simone e Simoncello tutela una delle cerrete più estese d’Europa.

Affabulare significa narrare o più esattamente “presentare in forma di favola” e questo è ciò che ciascuno di noi si aspetta dai grandi uomini della montagna perché loro possono, loro la favola l’ hanno vissuta, loro hanno un fuoco dentro che in noi è inibito da timori e convenzioni. Le loro affabulazioni ci danno sollievo e, come l’antigravità, ci liberano dal peso, facendo levitare la nostra psiche verso l’alto. Ognuno di loro ha una favola diversa: la natura, i boschi, il rapporto con gli animali selvaggi e gli uomini, le acque, i ghiacci, le rocce e le cime entrano tutti nel caleidoscopio che crea una infinita varietà di combinazioni che mai ci stancheremmo di ammirare.

Il 15 settembre uno di loro ci aiuterà a illuminare con i suoi occhi l’angolino di mondo germogliato in ciascuno di noi dall’esperienza sull’ Alta Via dei Parchi, vissuta durante la Settimana Nazionale dell’Escursionismo 2012. Il mistero dell’ identità del “grande della montagna” che si farà carico di questo fantastico ma difficile compito ci accompagnerà come un’ombra ogni giorno del nostro cammino.


La partecipazione è gratuita e senza alcun bisogno di prenotazione


Scheda aggiunta il: 2012-05-02 19:21:27    Visite: 204
RSS Feeds